091 646 43 25 club@fcmendrisio.ch

 

Foto Chalcio.com

IL MENDRISIO INCAMERA 3 PUNTI IMPORTANTI

(EB) Partita disputata davanti ad una buona cornice di pubblico, in una bellissima giornata autunnale e su di un terreno in buone condizioni. Ovvero tutti gli ingredienti ideali per sperare in un bello spettacolo. E la contesa, almeno per quanto concerne l’aspetto emozionale e di volontà da parte di entrambe le squadre, non ha di certo tradito le aspettative. Ci si poteva forse aspettare qualcosina in più da parte della
formazione locale sotto l’aspetto tecnico e del gioco, ma non sempre si riesce a tradurre sul campo quanto ci si prefigge in settimana.

Partita giocata a visto aperto sin dall’inizio, con gli ospiti a passare improvvisamente in vantaggio al 12‘ minuto, con un colpo di testa a finalizzare una bella azione corale e raggiunti poco dopo da una rete del difensore Righetti, che insacca da pochi metri con un vero e proprio „proiettile“. Taverne che si fa poi preferire sul piano del gioco e del ritmo, con i locali spesso in difficoltà nel riprendere il possesso delle operazioni. E, un po‘ controcorrente, è proprio il Mendrisio a passare in vantaggio, poco prima della pausa, con una deviazione opportunistica di Afonso.

La ripresa inizia ancora con il Taverne in supremazia territoriale, con il pareggio giunto dopo pochi minuti ancora con un colpo di resta ravvicinato. A conferma che la difesa Momò, in questa partita, ha sofferto molto (forse troppo) i palloni alti giunti nella propria area. Mister Tami saprà sicuramente porre i necessari correttivi.

Finale pirotecnico. Calcio di rigore (netto fallo su Mascazzini, espulsione del difensore giallonero) per i locali, malamente sciupato però da Afonso. Rete che però giunge allo scadere, sempre con Afonso, che insacca con un pregevole pallonetto. Azione che gli ospiti hanno contestato per un dubbio fuorigioco.

Una partita che ha sicuramente divertito il pubblico presente. Onore al Taverne di Damiano Meroni per la ottima prova. Un pareggio sarebbe forse stato il risultato più
giusto ma, si sà, il calcio non è matematica. Bravi i locali che, come in occasione del derby di Novazzano, nonostante siano stati messi in grande difficoltà, non hanno mai smesso di crederci. E questo fa loro onore.

Prossimo impegno, dopo quello (assurdo) infrasettimanale nel big-match contro il Rotkreuz, domenica 20 ottobre alle ore 16.00 al Comunale contro gli svittesi dell’Ibach.