UN MENDRISIO SOTTOTONO INCAPPA NELLA PRIMA SCONFITTA STAGIONALE

EB) Il primo di una lunga serie stagionale di derby ticinesi è arriso, meritatamente, al Team Ticino U21.

C’era molta attesa per questa partita, che vedeva di fronte due formazioni con una età media molto giovane, e composte quasi essenzialmente da ragazzi formati calcisticamente in Ticino. Due compagini che avevano iniziato il campionato con il giusto piglio, ottenendo entrambe una vittoria ed un pareggio nelle prime due uscite.

Un Mendrisio decisamente sottotono durante tutto il primo tempo ha però compromesso le proprie possibilità di ottenere un risultato positivo. Difficile, da esterni, capirne i motivi. Molti errori in fase di impostazione, difficoltà nel giungere ad una conclusione, ma soprattutto una evidente mancanza di quella grinta e temperamento, che hanno sempre contraddistinto la squadra di Tami nel recente passato.

Il Mister, ne siamo certi, saprà trarne i necessari insegnamenti. La logica conseguenza di questo «black-out» dei locali è coincisa con le due reti ospiti. La prima alla mezzora di gioco con Seferaj, abile a sfruttare una indecisione della difesa mendrisiense (priva nell’occasione del proprio leader Tito Tarchini a causa di un infortunio in allenamento), e in seguito con un bellissimo ed imparabile tiro da fuori area da parte di Musumeci.

Ovvia la reazione Momò nella ripresa, e non poteva essere altrimenti. Un dominio terrotoriale tuttavia molto ben gestito dai ragazzi di Moresi e Rota (fa sempre tanto piacere rivederlo al Comunale, anche da avversario) che hanno dimostrato grande calma e maturità nonostante la giovanissima età media. Un calcio di punizione trasformato in rete da Mascazzini (che non ha perso questo suo piacevole vizietto) al suo esordio stagionale, ha ridato speranza ai bianconerorossi a mezzora dal termine.

L’assalto finale, invero un po’ disordinato, non ha tuttavia dato i frutti sperati ed il confronto si è pertanto concluso con la meritata vittoria del Team Ticino U21. Ci permettiamo una nota finale che reputiamo estremamente positiva: oltre ai moltissimi giovani in campo, anche i rispettivi allenatori (Moresi-Rota da una parte, Mattia Tami dall’altra) prettamente locali. Si può fare calcio anche in questo modo!

Ad entrambe le squadre vadano i nostri auguri per il proseguio della stagione, che si spera ricca di soddisfazioni e che possa vederle protagoniste nelle alte sfere della classifica.

Il prossimi impegni di campionato vedranno il FC Mendrisio in trasferta sabato 12 settembre, alle ore 17.00, sul campo del FC Hergiswil (attuale capolista a punteggio pieno!), mentre venerdì 18 settembre, alle ore 20.15, sarà la volta del secondo derby stagionale al Comunale. Ospiti i cugini Momò dell AS Novazzano.